sentimenti

labirinto-escher.jpg

Tronchi d’albero
e foglie pronte a staccarsi dalle fronde.

Si incontrano si offrono crescono si compiono.

Si agitano in una continua tempesta.
Precipitano su se stessi.
Virano e passano oltre.

Tatuaggi.
Cicatrici.
Caparbietà e timori.

Tuffi in una spirale di vertigini.

Ho scelto l’immagine di Escher, perchè, nel Labirinto della Ragione, l’uscita è sempre una nuova entrata: non concede punti di arrivo, ma percorsi.

sentimentiultima modifica: 2008-10-05T20:26:00+02:00da tra.parentesi
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “sentimenti

  1. La ragione, i sentimenti, sono una cosa complessa… una strada a volte in salita, altre in discesa… l’importante è essere consapevoli che la si sta percorrendo… e non arrendersi quando non si intravede la via d’uscita… perchè vie d’uscite non ci sono come hai ben detto… ma tanti percorsi… il bello sarebbe percorrerli con un altra persona, e confrontarsi… per non essere da soli quando la strada ti presenta degli ostacoli… Besitosssssss e trascorri un sereno weekend… Sonia

  2. Metafore, neologismi che intessono le trame della Vita. Un ordito qua e là discontinuo che lascia trapelare il desiderio di ribellione verso l’ ineluttabile che ne muove le fila.
    Molto bella la tua poesia!
    Grazie a te per il commento su libri&dintorni.
    Felice sera,
    Giulia.

Lascia un commento