leggere

“Un romanzo: è uno specchio che ci portiamo dietro lungo una strada“. Leggo queste parole come introduzione al capitolo XIII de Il Rosso e Il Nero. Stendhal le attribuisce all’abate di Saint Real, ma il commentatore della traduzione che ho tra le mani scrive che sono dello stesso Stendhal. Avevo già letto Il Rosso e Il Nero, quando avevo sedici anni … Continua a leggere

timeo danaos et dona ferentes

Laocoonte, sacerdote e veggente, figlio dei sovrani di Troia, scagliò contro il cavallo di Ulisse una lancia, per farne risuonare il ventre vuoto. Inutilmente. Dal mare giunsero due enormi serpenti che lo avvinghiarono e stritolarono insieme ai due figli. Troia doveva morire, perchè potesse nascere Roma. La storia di Laocoonte, però, non è morta. L’arte e la politica continuano a … Continua a leggere