il vasaio

Io non lo conosco un vasaio. Non le ho mai viste le sue mani immerse nell’argilla, nel fuoco, nelle scelte necessarie. Penso a lui, però, quando la ceramica mi scivola dalle mani e si rompe. Oppure quando mi ritrovo a raccogliere un coccio. A volte lo nascondo e lo conservo. Lo custodisco, fraudolento e innocente, come il tempo a cui … Continua a leggere

tra neve e mare

Ripenso spesso alla neve. Soprattutto in questi giorni di freddi, di guanti, di ansie di sci, di nastri, fiocchi, luminarie e bianchi Natale dietro l’angolo giro dei pensieri. Ripenso alla mia neve di bambina. Al bianco che invadeva tutto e tutti. Agli spartineve che tentavano di accatastarlo ai bordi delle strade, mentre immediatamente ricompariva ovunque. Quel bianco, sfondo inevitabile di … Continua a leggere